Liquidazione fattura, scopri come Crescitalia ti aiuta

Per le aziende italiane, soprattutto per quelle di piccole o medie dimensioni, la mancata o ritardata liquidazione di una fattura costituisce un vero problema che non si presenta una tantum, ma con una frequenza rilevante. Quando ciò accade il rischio è quello di non riuscire a far fronte alle spese correnti oppure di trovarsi frenati nella propria crescita per l'impossibilità di effettuare quegli investimenti richiesti, e magari già programmati, per ampliare il proprio business.

 

Liquidazione fattura, ancora un problema per le PMI italiane

Nel nostro Paese il pagamento ritardato delle fatture non è un'eccezione alla regola: un'indagine condotta da BVA – Doxa al termine del 2019 ha stimato che il 40% delle PMI è “vittima” di questo fenomeno e perde in media quasi 10 mila euro ogni anno per la conseguente carenza di liquidità. È una cifra rilevante se si considerano le dimensioni delle aziende italiane spesso quindi per questo costrette a dover gestire problemi di continuità del cash flow. Altro che investimenti in innovazione ed espansione!

Numeri più rincuoranti sono quelli dello Studio Pagamenti 2019 di CRIBIS, società del gruppo CRIF, da cui emerge che, sebbene negli ultimi dieci anni le aziende italiane che pagano clienti e fornitori con più di 30 giorni di ritardo siano quasi raddoppiate (+90,9% dal 2010 a oggi), nel 2019 il loro numero è diminuito dell’8,2% rispetto al 2018.

Questi dati fanno sperare in un’inversione di tendenza positiva, ma c’è ancora tanto da fare e tuttora la mancata liquidazione di una fattura rappresenta un problema perché innesca un circolo vizioso nell'ecosistema delle PMI e le porta a dover cercare soluzioni per smobilizzare capitale circolante e non andare incontro ad una crisi di liquidità.

 

Soluzioni per evitare crisi aziendali

In alternativa alla soluzione bancaria, a cui tra l'altro spesso non tutte le aziende hanno modo di accedere, oggi esistono sul mercato altri strumenti che assicurano un flusso di cassa continuo anche quando i pagamenti arrivano con ritardi considerevoli. In particolare, per far fronte al fenomeno della mancata liquidazione fattura, quella da considerare le strada preferenziale è l'invoice trading ovvero la cessione di crediti commerciali attraverso un portale Internet che li valuta per poi proporli a investitori disposti ad anticipare l'importo della fattura, al netto della remunerazione richiesta.

Il meccanismo non è nuovo, esiste in Italia dal 2013, ma oggi è più che mai comodo, soprattutto per le PMI con difficoltà di accesso al classico canale bancario, perché grazie alla tecnologia introdotta nel mondo della finanza si rivela uno strumento estremamente rapido e semplice. L'invoice trading è sempre più riconosciuto come una delle migliori soluzioni di erogazione di liquidità per finanziare il capitale circolante, anche perché non richiede garanzie e non comporta alcuna segnalazione alla Centrale Rischi.

 

Crescitalia: una piattaforma progettata per le PMI

Nello scenario nazionale, Crescitalia è il player di riferimento per l'invoice trading, un partner affidabile a cui rivolgersi per poter usufruire di uno strumento efficace come lo smobilizzo crediti con la massima tranquillità. Operando in modo del tutto indipendente, il gruppo si pone come interlocutore sia per le aziende che hanno bisogno di monetizzare in tempi rapidi le fatture commerciali sia per gli investitori che hanno scelto di cogliere l'opportunità degli asset alternativi e allo stesso tempo di dare una mano all'ecosistema delle PMI italiane.

Un'azienda con problemi di liquidazione fattura, per ritardi o mancato pagamento, può presentare richiesta a Crescitalia, che valuterà la sua proposta sulla base di alcuni indicatori relativi a tutti gli operatori coinvolti e le attribuirà un rating incrociando i dati a disposizione con quelli presenti nelle banche dati di alcuni provider. Una volta approvata la richiesta, la fattura verrà pubblicata on line sulla piattaforma di invoice trading e quindi proposta agli investitori in modo che l'azienda possa recuperare velocemente i propri crediti.

Con Crescitalia il tempo di risposta medio per il completamento del processo di vendita di una fattura è di 72 ore. L'azienda che la sta cedendo può inoltre seguire tutto in tempo reale e ricevere delle alert e-mail relativamente alla varie fasi, godendo della massima trasparenza sui costi di ogni singola transazione.

New call-to-action

Condividilo su:

Iscriviti alla nostra newsletter!