Rischio di insolvenza? La risposta di Crescitalia

Mentre l'emergenza sanitaria si attenua, almeno momentaneamente, in Italia come in quasi tutto il resto del mondo lo sguardo si sposta sulla crisi finanziaria, annunciata e che già da settimane si sta mostrando con alcuni sintomi, primo fra tutti il rischio di insolvenza.

Il CNA ha infatti stimato che oscillerà attorno al 60% la percentuale di fatture non pagate alle piccole e medie imprese, che devono già affrontare il fisiologico calo del fatturato che il lockdown ha prodotto in questi mesi.

 

L'effetto domino delle fatture non pagate

Mentre vengono varati provvedimenti, misure, finanziamenti per sostenere l'economia, il mondo delle PMI in Italia già da fine marzo come criticità maggiore si è trovato a gestire il problema del mancato pagamento delle fatture. Alla percentuale di “cattivi pagatori” che anche non in tempo di crisi rende difficile alle aziende mantenere flussi di cassa certi e continui, con il lockdown legato all'emergenza sanitaria si sono andati ad aggiungere tutti quei clienti che, trovandosi per primi ad affrontate il calo o addirittura l'assenza di incassi, non sono più nelle condizioni di saldare le fatture nei tempi prestabiliti.

Per le aziende il rischio di una crisi di liquidità diventa maggiormente rilevante poiché se da un lato non ci sono entrate per via dei clienti che non riescono a incassare e non saldano le fatture, dall'altro incombono le scadenze da rispettare e anche fornitori e stipendi da pagare.

Questo meccanismo a tagliola, che ha portato le imprese già ad aprile a lanciare un grido d'allarme, non coinvolge solo i settori produttivi più colpiti dall'emergenza sanitaria del covid-19, ma si teme possa avere un impetuoso effetto domino andando a investire aziende e lavoratori di intere filiere con conseguenze disastrose. Per spezzare queste reazioni a catena innescate dal rischio di insolvenza, è necessario intervenire in tempi brevi e con delle soluzioni che siano agili, semplici e ad effetto immediato.

 

Le attuali soluzioni di fronte al rischio di insolvenza

Nell'attuale panorama finanziario, le risposte che possono giungere dal sistema creditizio tradizionale sembrano essere deboli. Senza liquidità e in queste condizioni è difficile che le banche siano subito disponibili a erogare prestiti: pur nella situazione di emergenza dettata dal coronavirus, dovranno agire con tutte le modalità e la tempistica tipiche di una macchina complessa.

Delle tante aziende che faranno richiesta ai diversi istituti di credito, verranno preferite quelle ritenute virtuose, vale a dire quelle che si impegnano a mantenere la manodopera e che hanno i bilanci in ordine. In attesa, o escluse, resteranno quindi numerose aziende che, seppur in ottima salute prima del lockdown, oggi devono gestire un problema di cash flow e dovranno cercare strumenti che assicurino un’immediata liquidità, alternativi a quelli proposti dal sistema creditizio tradizionale.

Al fine di neutralizzare il rischio di insolvenza tra le più interessanti soluzioni nello scenario odierno annoveriamo l’Invoice Trading, vale a dire la cessione pro-soluto delle fatture come strumento per garantire flussi di cassa continui alle imprese ed esternalizzazione del rischio di mancato pagamento.

Il meccanismo su cui si basa non è una novità, esiste in Italia già dal 2013, ma oggi grazie al livello di innovazione raggiunto dalle piattaforme che lo propongono, si può contare su tempi molto rapidi di risposta all'impresa richiedente, con il vantaggio di poter gestire il tutto completamente on-line.

 

Perchè gestire il rischio di insolvenza con Crescitalia

Il player di riferimento dell'invoice trading in Italia è Crescitalia, che oggi si propone alle aziende come miglior alleato per monetizzare immediatamente le fatture commerciali, rappresentando per gli investitori allo stesso tempo uno strumento di intervento sull'economia reale e, in particolare, sull'ecosistema nazionale delle PMI.

Come operatore indipendente sul mercato, dopo aver maturato solide competenze nei settori Legal, Banking, Finance & Capital Markets, Crescitalia ha creato CrescitaliaLab, un sofisticato tool che permette di gestire l'intero processo garantendo agli investitori una remunerazione di valore e alle aziende la trasformazione dei propri crediti in liquidità aziendale in tempi record.

New call-to-action

Condividilo su:

Iscriviti alla nostra newsletter!