Piattaforme invoice trading, il cash flow è a prova d'imprevisto

Quanto successo a seguito dell'emergenza sanitaria a partire dai primi mesi del 2020 dimostra come le aziende debbano essere sempre pronte ad affrontare imprevisti senza rischiare una crisi di liquidità. Per mantenere il proprio cash flow positivo esistono diversi accorgimenti che possono aiutare nel quotidiano, utili soprattutto se affiancati ad interventi più sostanziali come quelli proposti dalle piattaforme di invoice trading. Il primo passaggio importante da effettuare è però l'acquisire la consapevolezza di quanto il flusso di cassa sia importante per la vita di una impresa dato che rappresenta il principale indicatore della sua salute e della sua capacità di attrarre investimenti. 

 

Perché è importante avere un cash flow positivo 

Il cash flow misura la capacità di un'azienda di autofinanziarsi senza dover ricorrere all’indebitamento e consiste nella differenza tra il totale delle entrate e delle uscite monetarie.  Quando è negativo significa che manca liquidità e l'azienda è in pericolo. Non è infatti un caso che il principale obiettivo del Chief Financial Officer sia proprio quello di ottimizzare la gestione dei flussi di cassa in modo che non si verifichino tali problematiche. 

Esistono diversi strumenti per mantenere positivo il cash flow, sono tutt'al più strumenti di controllo della gestione finanziaria dell’azienda per migliorare la tesoreria contenendo gli oneri finanziari.  Pianificare e gestire attentamente i flussi di cassa in ingresso e in uscita è quindi essenziale ma può non bastare per assicurare quel “polmone finanziario” che permette all’impresa di sostenere al meglio la propria attività senza indebitarsi eccessivamente anche in caso di imprevisti, ed è qui che entrano in gioco le piattaforme di invoice trading. 

 

Piattaforme di invoice trading per essere pronti ad ogni imprevisto 

Prima di scoprire come tali strumenti possono essere salvifici per una impresa che ha problemi di liquidità, è bene citare alcuni accorgimenti che permettono al CFO di migliorare la liquidità aziendale.   

Prima di tutto occorre mettere in atto strategie di risk management efficaci oltre a impostare una gestione accurata dei flussi di pagamento e l'aggiornamento periodico delle previsioni di budget non limitandosi a quello annuale perché la storia recente ci ha dimostrato che in anno può accadere di tutto. Doveroso anche un calcolo attento degli ammortamenti di macchinari e impianti e delle scorte di magazzino come anche l'adozione di software per gestire in anticipo il cash flow e ridurre il rischio di liquidità. 

Seppur migliorativi spesso questi sforzi non sono risolutivi e se un'impresa vuole davvero un cash flow a prova di imprevisto deve guardare a soluzioni come quelle offerte dalle piattaforme di invoice trading. Questa tipologia di finanza alternativa utilizza la cessione delle fatture per garantire flussi di cassa continui e certi alle imprese e risponde al fabbisogno di liquidità di tutte quelle aziende con crediti commerciali, pagati generalmente a 30-60-90-120 giorni, ma con la necessità nell'immediato di anticipare, finanziare e gestirli. 

Grazie al fintech, oggi la cessione di una fattura può avvenire totalmente online e l'azienda interessata non deve fare altro che proporla al portale che la valuta sulla base di alcuni indicatori attribuendole un rating ottenuto dall'incrocio dei dati a disposizione con quelli presenti nelle banche dati di alcuni provider.  Una volta accettata, la fattura viene proposta agli investitori che anticipano all'azienda un importo pari a circa l’85-90% del corrispettivo, mentre il saldo sarà liquidato alla scadenza al netto dello sconto pattuito. 

 

Come scegliere una piattaforma di invoice trading 

Le imprese che ricorrono a questo tipo di strumenti sono sempre più numerose ma anche le piattaforme di invoice trading stesse lo sono; il settore fintech ne offre un'ampia scelta. Diventa quindi sempre più importante comprendere quali sono i punti chiave da prendere in considerazione per capire a chi rivolgersi.   

Tra gli aspetti più importanti da valutare ci sono sicuramente la rapidità e la semplicità con cui si può ottenere il pagamento, importante anche la flessibilità della piattaforma che deve offrire la possibilità di cedere anche una sola fattura senza i vincoli tipici del castelletto bancario e del factoring. La trasparenza è poi un tema fondamentale sia per quanto riguarda i costi e sia per quanto riguarda la possibilità di monitorare online in tempo reale l’andamento del portafoglio ceduto. 

 A fare la differenza c'è poi anche la presenza di investitori diretti che non facilmente si riscontra sul mercato delle piattaforme on line. I players operano quale diretta emanazione degli investitori sono così in grado di assicurare la quasi certezza che i crediti vengano venduti in modo rapido e garantendo allo stesso tempo la continuità. Questo per via di una sorta di “fidelizzazione del cedente”: a parità di parametri e condizioni, se gli investitori diretti con programmi di investimento a medio e lungo termine hanno già acquistato in passato un credito di una certa impresa, avranno sicuramente interesse a proseguire in tal senso. 

 

CLICCA QUI per scaricare il White Paper: "Scopri come trasformare il FinTech in un vantaggio""

 

Condividilo su:

Iscriviti alla nostra newsletter!