Valutazione del merito creditizio: come migliorarla con l'invoice trading

I rigidi scoring sul profilo di rischio aziendale richiesti dal canale bancario possono essere migliorati grazie all’invoice trading: un accesso al credito rapido e sicuro per una liquidità costante con il supporto del mondo fintech. E senza alcuna segnalazione in Centrale Rischi.

Valutazione del merito creditizio: perché definisce la salute finanziaria dellazienda

In un periodo di credit crunch come quello attuale, per le aziende è decisivo conoscere approfonditamente le modalità con cui viene giudicata la loro affidabilità e gli strumenti per posizionarsi agli occhi delle banche, ma non solo.

Da sempre, infatti, prima di concedere un finanziamento a un’ impresa, le autorità creditizie devono comprendere il rischio associato all’erogazione di credito. Per questa ragione, hanno introdotto la valutazione del merito creditizio: dinanzi al mare magnum di informazioni che cercano di identificare la situazione finanziaria di ogni realtà imprenditoriale, la valutazione del merito creditizio concorre alla definizione di un valore unico, che riassume al suo interno la salute finanziaria aziendale attraverso:

  • parametri qualitativi sulla proposta di valore aziendale;
  • lo storico delle operazioni finanziarie con la banca;
  • l'analisi quantitativa sulla scorta dei migliori indici di liquidità e del Days Sales Outstanding (noto anche come DSO, atto a misurare il numero medio di giorni necessari al business per riscuotere il pagamento di una vendita).

Valutazione del merito creditizio: come ottimizzare lo scoring

Per la valutazione del merito creditizio, è importante conoscere lo scoring di un'azienda, ovvero il giudizio sintetico del suo profilo di rischio. In altre parole, significa esprimere il grado di solvibilità aziendale, cioè la capacità di ripagare il prestito in un determinato periodo di tempo. Nel momento in cui l'indicatore di solvibilità è uguale o maggiore di 1, l'impresa può far fronte ai suoi impegni nei confronti dei creditori e avrà più probabilità di accedere al finanziamento beneficiando di un tasso favorevole.

Di seguito vediamo 3 accorgimenti per fare in modo che il proprio scoring bancario sia performante:

  • Evitare sconfinamenti nelle linee di credito per non rischiare una segnalazione in Centrale Rischi che impatti direttamente sulla valutazione del merito creditizio.
  • Gestire insoluti e crediti in sofferenza selezionando adeguatamente la propria clientela e instaurando un rapporto di reciproca fiducia.
  • Migliorare i propri DSO e DPO (acronimo di Days Payables Outstanding, che valuta l'efficienza operativa di una società).

Valutazione del merito creditizio: perché rivolgersi all'invoice trading

Per ottenere una buona valutazione del merito creditizio, si può ricorrere all’invoice trading, un canale alternativo a quello bancario che consente di mantenere costanti i flussi di cassa garantendo un accesso regolare alla liquidità, senza aggravare la situazione debitoria e senza alcuna segnalazione alla Centrale Rischi.

Nello specifico, l’invoice trading è la cessione di crediti commerciali non scaduti mediante piattaforme online che valutano le fatture indicate dalle aziende e le incrociano con investitori professionali, in grado di anticipare l’85-90% dell’importo in poco tempo.

Dunque, si tratta di uno strumento fintech semplice, veloce, sicuro e complementare ad altre forme di finanziamento: nel momento in cui l’impresa desidera rivolgersi a un istituto bancario, sarà indicata come un soggetto non a rischio e con una buona valutazione del merito creditizio.

Inoltre, l’invoice trading è in grado di migliorare il capitale circolante e la salute finanziaria aziendale in piena trasparenza, mettendo l’imprenditore nelle migliori condizioni per gestire al meglio la propria liquidità e programmare consapevolmente gli investimenti nella crescita del business.

CLICCA QUI per iscriverti alla piattaforma di Crescitalia

Condividilo su:

Iscriviti alla nostra newsletter!